Autunno (10)

Stasera ho chiesto al caso che cosa devo fare
Sono stanco del mio ruolo e ho voglia di cambiare
Non so se andare avanti o se è il caso di scappare
O se è solo il bisogno di un nuovo sogno da sognareAdesso che ho quello che ho sempre voluto
Mi sento un tantino legato
Vorrei sparire per ricominciare da capo
Con un nuovo mazzo di carte, un nuovo giocoMa il libro mi ha detto: “Tieni la testa a posto”
“Datti una regolata e guarda bene dentro te stesso”
“Non giudicare gli altri e cerca invece di capire”
“Butta via lo specchio, ché c’è il mondo da guardare”Vorrei esser come l’acqua che si lascia andare
Che scivola su tutto, che si fa assorbire
Che supera ogni ostacolo finché non raggiunge il mare
E lì si ferma a meditare

Per scegliere se esser ghiaccio o vapore
Se fermarsi o se ricominciare

Dovrei esser come l’acqua che si lascia andare
Che scivola su tutto, che si fa assorbire
Che supera ogni ostacolo finché non raggiunge il mare
E lì si ferma a meditare

Per scegliere se esser ghiaccio o vapore
Se fermarsi o se ricominciare

Eugenio Finardi “La canzone dell’acqua”, 1979.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...