Inverno (14)

Tra Denice e Roccaverano.

…Il verde dei pini è opaco e tende al bruno. Foglie morte stanno ancora attaccate alle querce e anch’esse sembrano color bruno. Il cielo freddo è di un azzurro intenso. L’aria è asciutta e gelata…

Thomas Merton “Gli abissi infiniti del cielo”

Un libro (92)

Thomas Merton “Gli abissi infiniti del cielo” Editrice Queriniana, 2020.

“Più tardi: ho scattato altre tre fotografie della montagna. Un gesto di riconciliazione? No, una macchina fotografica non può riconciliare con qualcosa. Nè essa può vedere la vera montagna. La macchina non sa cosa cosa fotografa: essa cattura materiale con cui si ricostruisce non tanto quello che si è visto quanto quello che si crede di aver visto. Perciò la migliore fotografia è consapevole e memore dell’illusione, e di essa si serve, permettendola e incoraggiandola-specialmente le illusioni inconsce e potenti che in genere non vengono ammesse sulla scena”

La più bella descrizione di cosa è una fotografia che ho mai letto.