Primavera (6)

La casa sul confine della sera
Oscura e silenziosa se ne sta
Respiri un’aria limpida e leggera
E senti voci forse di altra età
E senti voci forse di altra età

La casa sul confine dei ricordi
La stessa sempre, come tu la sai
E tu ricerchi là le tue radici
Se vuoi capire l’anima che hai
Se vuoi capire l’anima che hai

Francesco Guccini “Radici”, 1972.

Un pensiero su “Primavera (6)

  1. ho trovato questo commento, adatto alla tua ultima foto, ma non mi son sentito di publicarlo :

     

    en bel cascinot, ma l'è mes drucò – ven voja ed catele, e fele turna pè bel che nov 

    ma poi et pense, a son pè en giuvnot – ma chi cu mle fà fè… tit es sacrament

    mei andè an sicilia, ansetò tacò al mor – con na canetta da pesca e na buta ed bianc

    e, sensa cativeria, pensè a cuilà – chis fan en chì acsè per rangè la cà.

     

    Anonimo, Piemonte XXI sec., iscrizione su lastra di carbonio.     

     

    Sent: Monday, April 19, 2021 at 12:02 PM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...